E' disponibile nella sezione Pubblicazioni l'edizione 2015 del volume Numeri e Indici dell'Automedicazione

 

L’Associazione Nazionale farmaci di automedicazione (ASSOSALUTE) riunisce le aziende italiane e internazionali che producono e commercializzano in Italia farmaci di automedicazione.
Tra questi ci sono le specialità medicinali più conosciute e utilizzate dai cittadini che le acquistano, senza obbligo di ricetta medica, nelle farmacie e nei punti vendita autorizzati.

I farmaci “da banco” rappresentano per il nostro Paese una risorsa di grande valore sociale e terapeutico. Prova ne sia il fatto che oltre la metà degli italiani li assume abitualmente, per curare le patologie più comuni in modo consapevole e informato. L’automedicazione è, infatti, un fenomeno tipico delle società evolute, dove è più alta nei cittadini la propensione a ricoprire un ruolo attivo, autonomo e responsabile anche nelle scelte che riguardano la salute.

Il farmaco di automedicazione è anche una risorsa importante per il Sistema Sanitario Italiano e per la nostra economia nel suo complesso. La spesa nazionale pro capite per l’automedicazione è circa la metà rispetto a quella media di altri Paesi europei quali Germania, Francia, Gran Bretagna. Ciò significa che esistono ampi spazi di miglioramento nel loro utilizzo, anche come elemento di razionalizzazione della spesa pubblica.
Numerosi studi confermano che il ricorso ai farmaci di automedicazione contribuisce al prodotto nazionale anche in termini di giornate di lavoro che, grazie a essi, vengono erogate dai cittadini malgrado l’insorgere di lievi disturbi.

La nostra Associazione è pertanto impegnata a promuovere, con lo sviluppo di nuovi farmaci per l’automedicazione, la modernizzazione complessiva di questo importante comparto del settore farmaceutico.
Attuare regole che aumentino la disponibilità sul mercato nazionale di nuovi farmaci senza obbligo di ricetta, riducendo progressivamente il divario, in termini di offerta terapeutica, e il ritardo, in termini normativi, dell’Italia nei confronti degli altri Paesi europei dove più diffuso è il ricorso all’automedicazione; favorire e incentivare la comunicazione diretta al pubblico per informare meglio e in modo corretto i cittadini sulla disponibilità e caratteristiche dei farmaci di automedicazione e contribuire alla definizione di una normativa che renda più semplice e chiara la comunicazione farmaceutica, per garantire al pubblico la possibilità di fare scelte terapeutiche appropriate e responsabili, sono i principali obiettivi dell'Associazione.